1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (4 VOTI, MEDIA: 5,00 SU 5)
Loading...

Come far decollare l’ala nel modo sbagliato

Decollare il kitesurf sbagliando la finestra di volo

Le statistiche parlano chiaro: la stragrande maggioranza degli incidenti in kite non avviene in acqua ma a terra e proprio nelle fasi del decollo dell’ala.

L’errore più comune, commesso spesso anche da kiter esperti, è quello di decollare il kite quando ancora è scarico di vento o, come si dice in gergo tecnico, quando “sventa” o “sbandiera”.

In questo caso l’ala invece di salire in avanti risalendo la finestra di volo spingendo verso la direzione del vento, va esattamente indietro e se il pilota non è pronto e abile a correggere la manovra c’è il rischio che il kite nel momento in cui arretra si giri dall’altra parte ed entri in power zone per poi decollare alla massima potenza nella parte opposta della finestra di volo.

Il corretto decollo impone al pilota di posizionare il kite a bordo finestra, che ricordiamo presenta un angolo più chiuso in caso di vento debole e più aperto in caso di vento sostenuto, e camminare sopravento finché l’ala non diventa ben gonfia; solo a quel punto il pilota farà l’apposito segnale di pollice alto al proprio assistente che posizionato dietro al kite, una volta mollata la presa, lo vedrà sfilare non subito in senso verticale, ma seguendo appunto una curva che risalirà il vento con un moto parallelo al terreno per poi puntare deciso verso la parte alta della finestra di volo.

Seguire questa procedura vi permetterà di avere sempre sotto controllo il kite e in caso di vento forte ricordatevi sempre al momento del decollo di azionare il depower riducendo la potenza del kite.

Articolo estratto dalle 10 regole di fondamentali del kitesurf del portale www.kitesurfing.it

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (4 VOTI, MEDIA: 5,00 SU 5)
Loading...
© Copyright 2002 - 2019 Kitesurf Stagnone powered by Associazione Kitesurf Italiana
WhatsApp chat