1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 VOTI, MEDIA: 5,00 SU 5)
Loading...

Uscire sopra invelati con il kitesurf.

Sai cosa succede quando si esce con il kite troppo potente?

 

Molti kiter sottostimano la potenza generata dalle ali.

Questo perché non capiscono che un’ala genera molta più potenza quando è in movimento.

Un kite quando si muove e prende velocità può aumentare il proprio tiro e diventare fino a quattro volte più potente di quando è fermo in una data posizione.

Per non parlare di quando lo si manda nella cosiddetta “power zone”, ovvero la porzione di finestra del vento bassa e frontale rispetto al pilota.

Occorre dunque scegliere accuratamente la misura del proprio kite in base all’intensità del vento, al proprio peso e alla propria abilità tecnica.

Nel dubbio, meglio optare per un kite più piccolo e sottoinvelato piuttosto che utilizzarne uno troppo grande e potente, ma senza controllo.

Un discorso a parte merita anche la data di progettazione dell’ala e della relativa barra: kite piuttosto datati, diciamo oltre i 5-6 anni, possono risultare meno facili da controllare e gestire nelle varie situazioni di navigazione oltre a presentare importanti deficit riguardo i sistemi di sicurezza.

Viceversa le ali moderne sono più efficienti, ma per questo anche più potenti rispetto al passato, quindi occhio a scegliere sempre la misura adeguata.

Uno dei pochi consigli che possaimo dare è quello di utilizzare un anemometro per conoscere la reale potenza del vento ed uscire con una vela adeguata elle circostanze onde evitare spiacevoli inconvenienti o persino incidenti.

Per maggior indo o consigli non esitare a contattare la crew di Kitesurf Stagnone utilizzando il form contatti.

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 VOTI, MEDIA: 5,00 SU 5)
Loading...

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 VOTI, MEDIA: 5,00 SU 5)
Loading...
© Copyright 2002 - 2019 Kitesurf Stagnone powered by Associazione Kitesurf Italiana
WhatsApp chat